La fase di gruppo del Paulistão 2024

Quartas de final paulistão 2024

Nell’ultimo domenica si è svolta l’ultima giornata della fase a gironi del Paulistão 2024.

Segui con noi le partite importanti della giornata e come si sono posizionati i grandi club nella competizione.

Seguici sui social per rimanere aggiornato sulle ultime notizie del calcio all’esteroInstagramFacebook e Twitter.

Santos 3 x 2 Inter de Limeira

Un duello tra due buone squadre della competizione, il Peixe ha ospitato l’Inter alla Vila Belmiro.

Il Santos giocava per la leadership generale del campionato, anche se sapeva che sarebbe stato difficile, dato che il Palmeiras affrontava, allo stesso orario, il Botafogo-SP, all’Arena Barueri.

Un semplice pareggio del Verdão avrebbe lasciato il Peixe al secondo posto.

In ogni caso, una vittoria era essenziale, dato che il Red Bull Bragantino aveva la possibilità di raggiungere la seconda posizione.

Ricordiamo che la classifica finale è importante per il vantaggio del campo nella fase ad eliminazione diretta.

Per quanto riguarda la partita, è stata una partita emozionante.

Entrambe le squadre cercavano la vittoria, rendendo la partita aperta fin dall’inizio.

La squadra della Vila Belmiro ha iniziato a minacciare con un calcio di punizione di Otero, respinto da Max Walef.

Al 15′, Felipe Jonatan tenta di dribblare nella metà campo difensiva, ma viene fermato, poiché l’Inter de Limeira stava pressando alto nel campo avversario.

Viene eseguita una rapida transizione e Guilherme Lima viene abbattuto in area da Nonato.

L’esperto centravanti, Quirino, tira con classe spostando João Paulo per aprire il punteggio.

La reazione del Santos non si è fatta attendere e solo un minuto dopo, Otero fa una bella azione, dribblando il difensore Cesar.

Come al solito, mette al centro con precisione, sulla testa di Furch. L’imperatore argentino completa di testa per pareggiare la partita.

La partita è stata combattuta. Al 24′, un errore difensivo del Santos che non taglia un cross lungo. Inoltre, il sistema difensivo impiega tempo a ricomporsi, permettendo ad Albano di raggiungere il pallone e passarlo all’indietro. L’Inter ha anche avuto fortuna, considerando che chi stava arrivando era Bochecha. Il centrocampista tira completamente male, ma in qualche modo il pallone arriva ai piedi di Quirino, libero di segnare.

Lui fa onore al suo titolo di uomo gol e conclude nel angolino, per mettere di nuovo l’Inter de Limeira in vantaggio.

Prima della fine del primo tempo, la squadra dell’entroterra paulista ha avuto la possibilità di ampliare con un eventuale hat-trick di Quirino, ma João Paulo ha fatto una buona parata.

L’arma principale del Santos per cercare il pareggio era Otero. Il centrocampista ha fatto una partita eccellente. Oltre all’assist, ha fatto uno storico tunnel e ha portato grande pericolo con i calci di punizione.

Il pareggio del Peixe è arrivato con una bella azione di Pedrinho, che è stato abbattuto in area. L’arbitro, ancora una volta, ha assegnato il fallo.

Julio Furch si è avvicinato al pallone e ha calciato con violenza nell’angolino. Partita pareggiata al 56′.

Le squadre continuavano a creare e non è esagerato dire che una qualsiasi delle due avrebbe potuto uscire vincitrice.

Tuttavia, chi è uscito vincitore è stato il Santos. Per una sfortuna di Guilherme Lima, che stava facendo una grande partita. Il centrocampista dell’Inter de Limeira cerca di passare indietro a Max Walef, ma non colpisce il pallone pienamente.

Lo offre a Cazares, che si trova faccia a faccia con il portiere, toccando quando esce, al 84′.

Con la vittoria, il Santos ha garantito il secondo posto generale, con 25 punti. Una prospettiva molto positiva, considerando che è una squadra che giocherà in Serie B quest’anno e che ha lottato per evitare la retrocessione nel Paulistão nelle ultime tre edizioni.

Il Peixe affronta il Portuguesa il 17/03, alle 20:15 (ora di Brasilia) alla Vila Belmiro.

L’Inter de Limeira, d’altra parte, ha fatto un ottimo campionato. Ha ottenuto la qualificazione, piazzandosi al secondo posto nel suo gruppo e affronterà il Red Bull Bragantino. Anche se è una squadra di Serie A di alto livello, sarà una partita aperta e l’Inter ha la possibilità di passare il turno se riuscirà a minimizzare gli errori individuali. Le squadre si affrontano il 17/03, alle 16:00 (ora di Brasilia) al Nabi Abi Chedid.

Raul Baretta/Santos FC

Foto: Raul Baretta/Santos

Palmeiras 1 x 0 Botafogo-SP

Ancora una volta giocando lontano dai suoi terreni ufficiali, il Verdão giocava per un pareggio per garantire un’altra campagna spettacolare sotto la guida di Abel Ferreira.

L’avversario finale è stato il Botafogo-SP, che non aveva più obiettivi nella competizione, dato che non aveva più possibilità di qualificarsi per i quarti di finale, né di retrocedere.

Anche se questa era la situazione, chi ha creato più pericolo nel primo tempo è stato il Fogão.

L’azione che ha segnato la partita è stata al 37′, con l’espulsione del difensore Matheus Costa.

Rony è stato lanciato in velocità e sarebbe stato uno contro uno con il portiere. Tuttavia, l’arbitro ha segnalato il fallo del difensore del Botafogo-SP e lo ha espulso.

Guardando l’azione ripetutamente, è impossibile vedere l’esistenza del fallo. Praticamente non c’è contatto, tanto meno falloso. Quello che sarebbe stato identificato come tirare la maglia è stato un tocco sottile che chiaramente non ha influenzato la corsa dell’attaccante.

Con un giocatore in meno, il sistema di gioco della squadra dell’entroterra paulista è stato smantellato.

Con l’inizio del secondo tempo, il Palmeiras ha avuto le migliori opportunità, soprattutto con le incursioni di Mike dalla destra.

È stato così, anche, che è arrivato il gol, al 67′.

Mayke mette un ottimo cross per Rony, che di testa indirizza il pallone verso il basso per segnare il gol della vittoria.

Il Palmeiras affronta la Ponte Preta nei quarti di finale ed è il favorito per passare il turno, così come per diventare campione.

La partita sarà il 16/03, alle 18:00 (ora di Brasilia) all’Arena Barueri.

Palmeiras 1 x 0 Botafogo - Sem forçar, Verdão vence em Barueri

Foto: Rebeca Reis/Ag. Paulistão

Ituano 2×3 São Paulo

Nella partita più importante dell’ultima giornata, il São Paulo ha vinto l’Ituano con un gol nei tempi supplementari e ha garantito la sua qualificazione per il prossimo turno.

Il Tricolor si giocava il posto con Novorizontino e São Bernardo, che hanno vinto nella giornata, quindi, in caso di pareggio del São Paulo, sarebbe finito al terzo posto e non sarebbe avanzato alla fase ad eliminazione diretta.

Il São Paulo ha creato la sua prima occasione pericolosa già al 3° minuto. Calleri ha vinto il contrasto con l’avversario, è entrato in area ed è stato fermato, ma sul rimbalzo Ferreirinha ha colpito al volo, la palla ha deviato sulla difesa e Jefferson Paulino ha mandato in angolo.

Al 13° minuto, Thonny Anderson ha ricevuto un cross e ha colpito di testa da solo tra i difensori. Rafael ha fatto la parata e la difesa ha allontanato.

Il São Paulo ha aperto il punteggio al 18° minuto. Igor Vinícius ha calciato un corner, Calleri è saltato più in alto della marcatura, ha toccato di testa e Ferreira si è anticipato per colpire in rete.

L’Ituano ha risposto rapidamente e ha pareggiato il match al 27° minuto. Paiva ha fatto un’azione individuale sulla destra e ha crossato perfettamente per Zé Carlos che ha colpito di testa senza possibilità per Rafael.

Al 35° minuto, Calleri ha ricevuto il pallone al pivot e ha dato un tocco di tacco splendido per Luciano, che si è trovato uno contro uno con il portiere, ma è stato fermato da Jefferson Paulino.

Nel minuto successivo, il Tricolor è tornato in vantaggio. Igor Vinícius ha fatto una bella azione individuale, è arrivato fino in fondo e ha crossato indietro. Luciano ha colpito di prima e ha segnato.

All’intervallo, São Paulo, Novorizontino e São Bernardo stavano vincendo le loro partite, quindi con questi punteggi, solo São Paulo e Novorizontino si sarebbero qualificati per il prossimo turno.

In due occasioni, al 12° e al 16° minuto del secondo tempo, Juan è stato fermato da Jefferson Paulino in conclusioni in area.

Al 36° minuto, José Aldo ha provato da fuori area e Rafael ha fatto la parata in due tempi.

Al 43° minuto, l’Ituano ha pareggiato. Bruno Alves ha crossato e dopo un rimpallo in area, Zé Carlos ha colpito forte, segnando il secondo gol del Galo.

Con i risultati attuali, il Tricolor sarebbe stato eliminato, poiché pareggiava, mentre Novorizontino e Mirassol stavano vincendo le loro partite.

Il São Paulo non si è arreso. Al 45° minuto, Juan ha avanzato in velocità, è entrato in area e ha tirato un missile che ha colpito la traversa.

Al 48° minuto, Marlon ha commesso un rigore su Juan e, dopo la revisione al VAR, Raphael Claus ha fischiato. Lucas è andato per il rigore con una grande responsabilità, ha calciato con sicurezza e ha regalato la vittoria al São Paulo.

Con la vittoria, il Tricolor si è qualificato al primo posto nel gruppo con 22 punti, seguito da Novorizontino con gli stessi punti e São Bernardo, che è arrivato terzo, con 21 punti.

Il regolamento del Paulistão è crudele, poiché São Bernardo ha fatto più punti di tutti gli altri secondi classificati, oltre ad essere davanti, nella differenza reti, al Bragantino, leader del gruppo C.

L’ltuano è arrivato ultimo nel campionato, con solo 6 punti e lascerà l’élite del Paulistão dopo 23 anni.

Il São Paulo affronterà il Novorizontino, in un’unica partita per i quarti di finale, al Morumbis il 17/03 alle 18:00 (ora di Brasilia).

Ituano 2 x 3 São Paulo - Galo é rebaixado e Tricolor avança no sufoco

Foto: Rubens Chiri / Saopaulofc.net

Água Santa 0x0 Corinthians

Il Corinthians è arrivato all’ultima giornata del Paulistão senza possibilità di qualificarsi per la fase ad eliminazione diretta, mentre l’Água Santa aveva la possibilità di superare la Ponte Preta e garantire un posto, ma il finalista dell’anno scorso ha ottenuto solo un pareggio e non è riuscito ad avanzare nelle fasi più importanti della competizione.

Al 33′, Júnior Todinho ha messo Bruno Xavier davanti alla porta, ma il punta ha sparato fuori.

Al 35′, Bruno Xavier è stato lanciato in velocità e si è trovato faccia a faccia con Carlos Miguel, il pallone è passato oltre il portiere e quasi ha segnato. Hugo ha sventato sulle righe e ha evitato il gol.

A 46′, Ryan Gustavo ha commesso fallo su Neilton, ha ricevuto il secondo giallo ed è stato espulso.

Con un uomo in più, l’Água Santa si è gettato in attacco, poiché se la Ponte Preta fosse stata sconfitta dal Santo André e il Netuno avesse vinto, avrebbero garantito la qualificazione.

Al 15′, Alex Silva ha crossato, Júnior Todinho ha colpito di testa senza marcatura e Carlos Miguel ha respinto.

Al 29′, Neilton ha tentato il gol olimpico dal calcio d’angolo, ma Carlos Miguel era attento e ha parato.

Al 36′, Luan Dias ha lasciato Jael solo davanti alla porta, ma l’attaccante ha sparato fuori.

Il Corinthians ha avuto le prime opportunità pericolose solo al 44′. Arthur Sousa ha avanzato sulla sinistra e ha tirato per la parata del portiere. Sul rimbalzo, Giovane ha superato la difesa, ma ha sparato fuori.

A 46′, Arthur ha crossato, Jael si è anticipato, ma ha sparato fuori.

Nella lotta per il secondo posto nel gruppo B, la Ponte Preta è stata sconfitta dal retrocesso Santo André, quindi l’Água Santa si sarebbe qualificato con una semplice vittoria, ma non è riuscito a superare la difesa del Corinthians ed è rimasto terzo nel gruppo.

Água Santa x Corinthians, Ryan

Foto: Leonardo Lima/AGIF

Guarani 1×0 Bragantino

Il Guarani correva il serio rischio di retrocedere, ma ha vinto contro il Bragantino al Brinco de Ouro da Princesa e si è mantenuto nella élite del Paulistão.

Il Guarani ha aperto il punteggio già all’8′. Diogo Mateus ha avanzato sulla destra e ha crossato per Pablo Thomaz che ha spinto in rete.

Al 15′, Régis ha tentato di sorprendere, ha rischiato da metà campo e Lucão ha bloccato la palla facilmente.

Al 17′, Vitinho ha tirato collocato e ha creato pericolo per la porta di Vladimir.

Al 23′, Bruninho ha crossato forte e Gustavinho ha colpito di testa fuori.

Al 37′, Gustavo França ha trovato un buon passaggio per il difensore Léo Santos in area, che ha tirato di traversa, vicino al palo.

A 42′, Régis si è trovato solo davanti al portiere, lo ha dribblato, ma ha sparato fuori.

All’11’ del secondo tempo, Vitinho ha calciato il calcio d’angolo sul secondo palo, Douglas Mendes è salito molto bene e ha colpito la traversa.

Al 20′, Gabriel ha rischiato da lontano e il pallone è passato vicino al palo.

La vittoria del Guarani è stata essenziale per rimanere nella prima divisione del Paulistão, poiché il Santo André ha vinto la sua partita contro la Ponte Preta, ma non è riuscito a evitare la retrocessione, a causa del trionfo a Campinas.

Il Bragantino affronta l’Inter de Limeira il 17/03, alle 16:00 (ora di Brasilia) al Nabi Abi Chedid.

Pablo Thomaz esticou o pé esquerdo e completou para as redes (Alexandre Battibugli/Ag. Paulistão)

Foto: Alexandre Battibugli/Ag. Paulistão

Panorama Generale Paulistão 2024

È stato un torneo sorprendente finora, senza dubbio.

Il primo punto interessante è la posizione del Santos. Una squadra che è stata retrocessa per la prima volta nella sua storia ha dovuto fare una completa riorganizzazione di gestione, comando ed elenco.

Pochi giocatori sono stati mantenuti e la filosofia di lavoro è stata modificata. Tuttavia, la squadra di Pelé sta ottenendo ottimi risultati, dimostrando i frutti di un lavoro molto recente.

Questo si traduce molto nella scelta delle giuste pedine, nel comando di Carille e anche nell’appoggio incondizionato dei tifosi, che nonostante abbiano subito la più grande vergogna della loro storia, continuano a sostenere l’istituzione in casa e in trasferta.

Un altro punto sorprendente è stata la montagna russa di emozioni vissute dal Corinthians nel torneo.

Avevamo avvertito in testi precedenti che questa è una competizione a breve termine. Solo 12 giornate, spesso giocate due volte a settimana.

Il Timão ha sofferto sotto la guida di Mano Menezes, che se fosse durato più a lungo, avrebbe potuto portare la squadra in seconda divisione del Paulistão.

Ma la correzione di rotta è stata fatta in tempo e Antonio Oliveira, popolarmente conosciuto come Tonhão da Fiel, ha trovato buone soluzioni e soprattutto ha aumentato il morale dei giocatori.

Il miglioramento è stato evidente, ma non sufficiente per qualificare la squadra per la fase finale. Pertanto, il Corinthians dovrebbe ottenere un posto per la Coppa Libertadores se vuole partecipare alla Coppa del Brasile del 2025, considerando che la qualificazione avviene attraverso l’accesso ai quarti di finale del Paulistão.

Anche la qualificazione del São Paulo solo all’ultimo secondo della partita è stata una sorpresa.

I punti negativi non riguardano solo la partita contro l’Ituano, che ha avuto un secondo tempo molto debole. La squadra di Itu, che ha avuto giorni migliori, sta vivendo una fase terribile e ha presentato un calcio di basso livello nella competizione, anche nell’ultima partita.

Tuttavia, il São Paulo ha giocato male questa e altre partite. Il che non è la fine del mondo, visto che Carpini sta appena iniziando il suo lavoro. Tuttavia, il titolo della Supercoppa del Brasile potrebbe aver emozionato alcuni cuori tricolori.

Quello che abbiamo visto nel Paulistão sono state prestazioni irregolari. Un altro punto è che il São Paulo è caduto in un gruppo molto competitivo, in cui Novorizontino e São Bernardo hanno fatto bellissime campagne.

Il São Bernardo, ad esempio, si sarebbe qualificato in tutti gli altri gruppi.

In ogni caso, l’aspettativa di Novorizontino e São Paulo è un confronto molto equilibrato, dato che la squadra dell’entroterra ha già un ottimo affiatamento grazie alla lunga base di lavoro.

Il Tricolor, d’altro canto, ha una rosa di alto livello, ma sta ancora cercando le migliori alternative di gioco.

Ora, ciò che non ha sorpreso sono state le campagne di Red Bull Bragantino e Palmeiras.

Il Braga muove fortemente il panorama calcistico paulista e nazionale. Oggi, abbiamo cinque squadre molto forti nello stato e lo schema dei quattro gruppi sembra non essere in linea con la realtà attuale.

Anche se è in Serie A e l’Inter de Limeira in Serie D, il confronto dovrebbe essere equilibrato per quello che l’Inter ha mostrato in questo campionato.

Il Palmeiras non è una novità nemmeno. Arriva per vincere un altro Paulistão ed è l’ampio favorito per aggiudicarsi un altro titolo.

E per voi? Chi sarà il campione?

Scritto da Vitor F L Miller e Henry Miller.

Ultimi articoli
Tags: Calcio Internazionale

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere