Coppe
Nessun commento

Liverpool vince la Carabao Cup per la decima volta

Copa da Liga Inglesa chelsea liverpool

In una partita semplicemente entusiasmante, Liverpool e Chelsea si sono contese il titolo della Carabao Cup a Wembley.

Scopriamo cosa è successo in questa partita storica.

Seguici sui social per rimanere aggiornato sulle ultime notizie delle coppeInstagramFacebook e X.

Situazione delle squadre

Da una parte, il Liverpool di Jurgen Klopp. Leader della Premier League, finalista della Carabao Cup, qualificato per gli ottavi di finale della Europa League e per il quinto turno della FA Cup.

Nonostante questo scenario favorevole, non è tutto rose e fiori. I Reds hanno un reparto medico affollato, con molti dei loro principali giocatori fuori gioco. Ecco l’elenco:

  • Salah  
  • Alisson
  • Alexander-Arnold  
  • Thiago  
  • Diogo Jota  
  • Darwin Núñez  
  • Matip  
  • Curtis Jones  
  • Bajcetic  
  • Szoboszlai

Dall’altra parte, con il Chelsea, la situazione è diversa.

La squadra londinese non sta performando bene in Premier League, attualmente al 11º posto.

Inoltre, considerando la loro scarsa performance della scorsa stagione, la squadra londinese, dopo tanto tempo, ha mancato le competizioni europee.

Tuttavia, sono nel quinto turno della FA Cup e nella finale della Carabao Cup.

La scarsa performance della squadra di Mauricio Pochettino è in gran parte dovuta al processo di ricostruzione imposto dalla nuova dirigenza dei Blues.

Con una rosa molto giovane, i giocatori stanno sentendo la pressione e stanno lottando per imporsi, soprattutto nei momenti di avversità.

Come se non bastasse, il Chelsea sta anche affrontando infortuni, portando Pochettino a essere senza i seguenti giocatori:

  • Badiashile
  • Reece James
  • Wesley Fofana
  • Chukwuemeka
  • Ugochukwu
  • Romeo Lavia
  • Cucurella
  • Thiago Silva

Tuttavia, ciò non significa che sia tutto buio e tenebre. Gli uomini di Pochettino stanno mettendo in campo buone prestazioni, con l’ultima contro il Liverpool che ne è un esempio lampante.

Liverpool 1 x 0 Chelsea – Finale della Carabao Cup

Guardando la partita, sarebbe stato impossibile dire che si è conclusa 0-0 nel tempo regolamentare.

Ci sono state innumerevoli occasioni per entrambe le squadre. La palla ha semplicemente rifiutato di entrare. Entrambe le squadre hanno colpito il legno e entrambe hanno avuto gol annullati dal VAR, uno dei quali era molto contestato.

Come già detto, sia Klopp che Pochettino hanno i loro reparti medici pieni. In questa finale, la soluzione è stata utilizzare diversi giovani giocatori per coprire le assenze.

Pertanto, i Blues si sono schierati con: Petrovic, Malo Gusto, Disasi, Colwill, Chilwell (Chalobah), Moisés Caicedo, Enzo Fernández, Gallagher (Madueke), Palmer, Sterling (Nkunku) e Nicolas Jackson (Mudryk). *(sostituzioni)

Il Liverpool, d’altra parte, scese in campo con: Kelleher, Bradley (Clark), Konaté (Quansah), Van Dijk, Robertso (Tsimikas), Endo, Mac Allister (McConnell), Gravenberch (Joe Gomez), Elliott, Gakpo (Jayden Danns) e Luis Díaz.

Nonostante i momenti differenti, non è un’esagerazione dire che il Chelsea sia stato leggermente superiore al Liverpool, nel complesso, nella partita.

Ad ogni modo, qualsiasi risultato sarebbe stato accettabile date le numerose occasioni create da entrambe le squadre.

Il primo momento pericoloso, al 20′, è stato sbalorditivo. Palmer ha avuto la palla dentro l’area del Liverpool. Il giocatore ha calciato da un metro dalla piccola area, pensando di gonfiare la rete e aprire il punteggio. Tuttavia, non aveva considerato la fenomenale parata di Kelleher. Il sostituto di Alison si è lanciato e ha respinto il tiro, diventando uno dei protagonisti della finale.

Carabao Cup final report: Chelsea 0-1 (aet) Liverpool | News | Official Site | Chelsea Football Club

Immagine: Reproduzione ChelseaFC

Dieci minuti dopo, i Blues hanno avuto un’altra occasione per aprire il punteggio. Jackson è stato lanciato in profondità e con un solo tocco ha servito Sterling, che ha infilato la palla in rete.

Al controllo, il VAR ha riscontrato il fuorigioco di Jackson al momento del passaggio. Non è un’esagerazione dire che la posizione di fuorigioco è stata segnalata per questioni di centimetri, o addirittura millimetri. Molto stretta.

Da lì, i Reds hanno iniziato a rispondere. In un cross di Robertson, Gakpo ha colpito di testa verso il basso e ha colpito il legno.

Questo era solo il primo tempo.

Nel secondo tempo, il Liverpool ha iniziato a imporre il proprio ritmo, portando infine al gol di Van Djik.

Da un calcio di punizione laterale, Robertson, ancora una volta, ha consegnato un cross superbo al difensore olandese, che ha colpito con forza per aprire il punteggio.

Tuttavia, il VAR ha revisionato la giocata e ha segnalato il fuorigioco di Gakpo.

Tuttavia, non abbiamo potuto percepire quale sarebbe stata l’interferenza dell’attaccante nella giocata. Sia la palla che i giocatori che marcano l’autore del gol erano a metri di distanza da Gakpo. È difficile capire cosa l’arbitro abbia visto in questa giocata.

Al 75′, è stato il turno del Chelsea di colpire il legno per la prima volta. Palmer ha crossato per Gallagher, che, dentro l’area, ha colpito un po’ goffamente. Il tiro ha colpito il palo e non è entrato.

Le occasioni continuavano a presentarsi. Ancora una volta, il duo Palmer-Gallagher ha funzionato. Proprio come nella precedente occasione, Palmer ha servito Gallagher, che si è trovato faccia a faccia con Kelleher. Il portiere è uscito bene, ha chiuso gli angoli e ha impedito ai Blues di aprire il punteggio.

Era davvero il giorno di Kelleher. Nell’ultima azione del tempo regolamentare, Palmer ha avuto la palla vicino alla piccola area. Ha calciato e Kelleher ha fatto una bellissima parata con i piedi. Sul ribaltamento, c’era un caos dentro l’area di rigore. Nkuku ha cercato di concludere, ma è finita dritta tra le mani del portiere dei Reds.

L’inizio dei tempi supplementari e il Liverpool ha avuto di nuovo ottime occasioni. Il Chelsea ha fatto affidamento su grandi parate di Petrovic. Una, su un colpo di testa alto di Dann e un’altra su un colpo di testa basso di Elliott.

Nonostante gli sforzi del portiere serbo, non avrebbe lasciato il gioco senza subire gol. Tsimikas ha calciato un calcio d’angolo al 118′, e Van Djik è entrato come una freccia per colpire di testa trasversalmente e finalmente mettere la palla in rete.

Liverpool 1-0 Chelsea: Van Dijk brings home the League Cup! - Liverpool FC - This Is Anfield

Immagine: Reproduzione This is Anfield

Questa volta, il VAR non ha fatto nulla e il gol è stato convalidato.

Alla fine, non c’era tempo per ulteriori emozioni e il Liverpool ha vinto la Carabao Cup per la decima volta nella sua storia.

Un traguardo importante per l’anno, poiché Jurgen Klopp non dirà addio senza trofei. Cercherà ancora tre titoli, dove è molto vivo e con buone possibilità di vittoria.

Il sentimento di vittoria è stato così grande che ha dichiarato:

“Quello che abbiamo visto qui è così eccezionale che potremmo non vederlo mai più. Non perché ero sul campo, ma perché queste cose non accadono nel calcio. Ci sono carriere più grandi della mia, ma in questi oltre 20 anni, è il titolo più speciale che abbia mai vinto. Assolutamente eccezionale.”

E tu? Credi che il Liverpool solleverà altri trofei nella stagione 2023/24?

Liverpool's mentality monsters are back! Carabao Cup final win over Chelsea proves Jurgen Klopp's farewell tour could end in a quadruple | Goal.com Kenya

Immagine: Getty Images

Scritto da Vitor F L Miller.

Ultimi articoli
Tags: Coppe

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere