Andre: Il mediano difensivo perfetto

Andre volante defensive midfielder fluminense liverpool arsenal fulham libertadores

André è una sensazione nel calcio brasiliano.

Giocando come centrocampista difensivo per il Fluminense, il giocatore possiede tutte le caratteristiche necessarie per la posizione, oltre a molte altre.

Unisciti a noi per scoprire il percorso di questo giocatore, così come le sue prospettive future.

Seguici sui social network per rimanere aggiornato sulle ultime notizie ed esclusive sul calcio esteroInstagramFacebook e X.

Il percorso di Andre

André Trindade da Costa Neto, o semplicemente Andre, è nato il 16 luglio 2001 nella città di Algodão, Bahia, Brasile.

Il centrocampista è un altro dei famosi talenti di Xerém, la base del Fluminense.

Non è da oggi che il Tricolor Carioca sta rivelando giocatori di alto livello per il calcio brasiliano e mondiale. Oltre alla tradizione di lunga data, il club vanta anche una struttura organizzativa per lo sviluppo dei giocatori.

Dalla squadra vincitrice della Libertadores, oltre ad Andre, altri giocatori sono stati formati in casa. Il più famoso di loro, naturalmente, è Marcelo. Ma non solo lui. Martinelli, Aleksander e l’eroe del titolo, John Kennedy, hanno anche fatto la loro formazione a Xerém.

Una toccante foto è circolata sui social, pubblicata su Facebook dalla professoressa di Andre, la signora Suzana Dias, nella sua città natale.

Nella foto c’era il giocatore di oggi, con circa 10-12 anni, e il commento del professore: Buona fortuna al mio studente, Andre, che farà un provino al Fluminense.

Ex-professora de André vibra com chegada do volante do Fluminense a Seleção | fluminense | ge

Immagine: Riproduzione di Facebook

Quando gli atleti sono sui grandi palcoscenici globali, spesso dimentichiamo il percorso che hanno fatto. Molte volte, hanno dovuto affrontare situazioni avverse, emergendo dalle aree meno conosciute del Brasile.

Tuttavia, già prima del suo debutto in prima squadra, Andre era considerato un giocatore molto promettente. Più di così, un atleta che potrebbe portare molti benefici al Fluminense, sia dal punto di vista finanziario che sportivo.

Per questo motivo, nel suo primo contratto professionale, il giocatore aveva già una clausola rescissoria di €40 milioni, che rimane valida ancora oggi.

Ha fatto il suo esordio nella prima squadra del Fluminense all’età di 19 anni, in un’amichevole contro il Botafogo. Il centrocampista è subentrato a Hudson al 42′ del secondo tempo.

Alla fine della partita, è stato intervistato da FluTV e ha detto quanto segue:

“Nella mia mente passano tutte le cose che abbiamo passato per arrivare qui. Mi sono preparato molto per questa opportunità. Mi sono preparato molto mentalmente. Purtroppo Hudson si è infortunato questa settimana. Avevo già immaginato di poter fare il mio esordio. Fortunatamente è successo. È una sensazione molto bella. Ogni bambino che diventa un giocatore vuole vivere questa esperienza. Sono felice. C’è una certa pressione e tensione. Ma noi, come giocatori professionisti, dobbiamo essere pronti per tutto. Purtroppo Yuri è stato espulso, ma la nostra squadra ha lavorato duramente insieme e siamo riusciti a farcela.”

L’inizio della dichiarazione è in linea con quanto detto in precedenza.

Da allora, ha accumulato 163 partite ufficiali con il Fluminense, segnando 4 gol e fornendo 3 assist.

André - Fluminense

Immagine: Comunicato stampa del Fluminense

Stile di gioco, statistiche e Fernando Diniz

Andre è il centrocampista difensivo della squadra del Fluminense, il popolare ‘anchorman’ a centrocampo.

Con rare eccezioni nel calcio mondiale, questa posizione di solito richiede un giocatore altamente concentrato sulla marcatura ma carente in vari aspetti quando è in possesso di palla. Sia nel passaggio che nel dribbling.

Con Andre, la storia è diversa.

Parlando in termini di statistiche, non è un’esagerazione dire che è uno dei migliori giocatori a livello mondiale, soprattutto in questa posizione specifica.

La sua abilità difensiva si traduce in numeri. Secondo i dati del 2023 di Sofascore, la piattaforma e l’anno utilizzati per le seguenti statistiche, è il giocatore che ha recuperato più palloni in tutto il mondo, un totale di 406.

Il motivo è il modo aperto in cui il Fluminense di Fernando Diniz gioca. L’allenatore schiera centrocampisti esterni per contenere gli attacchi degli avversari dalle fasce, ma il centrocampo della squadra è esposto poiché Ganso manca di attitudini difensive.

Tra tutti i giocatori al mondo, questo non è l’unico aspetto in cui Andre guida.

Ha raggiunto qualcosa di quasi impensabile. Fino a questo punto, ha una percentuale di precisione dei passaggi superiore a quella di Toni Kroos, al 94%.

Inoltre, per quanto riguarda la precisione dei passaggi, è il giocatore con più passaggi riusciti a livello globale, dominando la statistica con 3925 passaggi precisi nel 2023, seguito da Rodri con 3272 e Toni Kroos con 2969.

Come se ciò non bastasse, è di nuovo il leader, con un significativo margine su Rodri, nelle azioni con la palla, totalizzando 4904.

Per comprendere questi numeri sorprendenti, è necessario approfondire la filosofia e lo stile di gioco di Fernando Diniz al Fluminense.

Come già menzionato in precedenti articoli, Fernando Diniz valorizza un calcio aposizionale (contrario alla scuola di Guardiola, che richiede ai giocatori posizioni specifiche sul campo, giocando un ruolo estremamente significativo sia nella costruzione offensiva che difensiva della squadra), permettendo alle abilità intuitive dei giocatori di fiorire.

Diniz afferma che questa è la lente attraverso cui il calcio brasiliano dovrebbe essere visto, poiché i giocatori possiedono questa intuizione naturale, sviluppata a causa di aspetti culturali.

Basandosi su questo, Andre può essere considerato il centrocampista difensivo perfetto. Il Fluminense, nella stragrande maggioranza delle partite, è la squadra che detta il gioco, costruendo dalle respinte del portiere.

Pertanto, è molto comune che Andre si posizioni nell’area di rigore per ricevere la palla da Fábio, il portiere del Flu.

Da lì, mostra la sua impressionante intelligenza e intensità. Il giocatore distribuisce continuamente passaggi e offre opzioni ai compagni di squadra fino a quando una o due linee della difesa avversaria non vengono superate. Di solito, è lui il creatore del passaggio che rompe la prima linea.

Lo stile di gioco menzionato non è limitato alla fase di costruzione; si estende per tutta la partita. Come osservato, Andre è un ottimo difensore. A differenza di molti giocatori nella sua posizione, non si sbarazza della palla dopo averla recuperata.

Al contrario, riesce a evitare la pressione degli avversari in modo spettacolare, scandagliando costantemente l’ambiente circostante. Assomiglia alla “Scuola di Busquets” della posizione.

Infine, è un giocatore versatile. Oltre a giocare come centrocampista difensivo, ha anche operato come centrocampista centrale e, in numerose occasioni, come difensore centrale. Quando Fernando Diniz sta perdendo una partita importante, spesso sostituisce un difensore centrale con un attaccante, lasciando ad Andre la responsabilità di quella zona.

André e Diniz comemoram título do Fluminense na Libertadores — Foto: LUCAS MERÇON / FLUMINENSE F.C.

Immagine: LUCAS MERÇON / F.F.C.

Prospettive future

Le sue prospettive future non potrebbero essere più promettenti.

Sfortunatamente per i tifosi del Fluminense, Andre potrebbe non rimanere nel calcio brasiliano per molto tempo.

Le indagini dei club europei stanno cominciando ad emergere per il Tricolor das Laranjeiras.

Tuttavia, come sempre evidenziato da noi di Calcio Deal, i prezzi offerti dai giganti europei potrebbero essere considerati oltraggiosi.

Con una clausola di rescissione di €40 milioni, si è vociferato in agosto che il Liverpool stesse guardando al giocatore, disposto a pagare €30 milioni. Recentemente, il giornalista David Lynch ha riportato che i Reds potrebbero non essere più interessati a ingaggiare il giocatore, il che è una netta contraddizione considerando la stagione che ha avuto.

Nella corsa per la sua firma sono entrati altri due club della Premier League, Arsenal e Fulham.

Ora, procediamo con l’analisi consueta.

Apparentemente, l’unico club inglese che ha compreso il funzionamento del mercato per quanto riguarda i giovani talenti sudamericani è stato il Brighton.

La squadra ha pagato €28 milioni per Moises Caicedo dall’Independiente del Valle nel 2021. Appena due anni dopo, ha venduto il giocatore al Chelsea per €116 milioni.

I grandi club inglesi hanno l’abitudine di acquistare giocatori inflazionati solo perché hanno giocato una o due stagioni in Premier League?

Il valore della clausola di rescissione di Andre non rappresenta una somma significativa nel budget di Liverpool e Arsenal. Stiamo parlando di un giocatore di 21 anni con un’ottima esperienza professionale, che gioca in una delle migliori leghe al mondo e, per di più, è un vincitore della Copa Libertadores.

Indipendentemente dai passi che Andre potrebbe intraprendere, senza dubbio ha la capacità di giocare nei livelli più alti del calcio europeo e come titolare.

Il suggerimento di Calcio Deal ai magnati inglesi è: acquistate il giocatore ora. Se necessario, prestatelo a club più piccoli, ma non lasciate sfuggire questa opportunità.

André evita tom de despedida e revela cobrança de Diniz no Fluminense | Rádio Itatiaia

Immagine: Marcelo Gonçalves/FFC

Scritto da Vitor F L Miller.

Ultimi articoli
Tags: Esclusive, In Evidenza

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere