Botafogo di Luis Castro

Luis Castro Botafogo Cristiano Ronaldo

Il calcio brasiliano è sempre stato caratterizzato dalla sua immediatezza. In questa stagione, ne abbiamo diversi esempi. Tuttavia, il Botafogo di Luis Castro non è un esempio di questa immediatezza. Qui mostreremo il percorso del club finora nel campionato brasiliano del 2023.

La storia del Botafogo de Futebol e Regatas

Il Botafogo è una delle squadre più popolari in Brasile. Negli anni ’50 e ’60 ha rivaleggiato con Santos e Palmeiras per il titolo di miglior club brasiliano e, perché no, del mondo.

Pieno di stelle come Nilton Santos e l’Angelo con le gambe piegate, Garrincha, il Botafogo ha vinto tre volte il Torneio Rio-São Paulo, è diventato il cinque volte campione di Rio de Janeiro e ha ottenuto l’indimenticabile vittoria del campionato brasiliano nel 1968.

Il Botafogo è diventato nuovamente campione del Brasile nel 1995, con l’idolo Túlio Maravilha come capocannoniere e miglior giocatore.

Nel frattempo il Fogão (soprannome del Botafogo) ha vinto in qualche occasione il Campionato Carioca, ma la realtà è che la squadra che ha incantato il mondo negli anni ’50 e ’60 non ha mantenuto lo stesso slancio negli anni successivi.

L’anno 1995 è stato davvero un’oasi nel bel mezzo di una siccità del titolo, come è persistita fino ad oggi.

Fatta eccezione per i campionati statali, il Botafogo non ha vinto grandi titoli nazionali, né la tanto attesa conquista di un prestigioso campionato internazionale.

L’anno 2013 è stato più prospero per il Botafogo negli ultimi tempi. Con l’arrivo di Clarence Seedorf, Fogão è riuscito a raggiungere la quarta posizione in quel Brasileirão, dopo aver guidato il campionato per alcuni round.

Tuttavia, l’anno successivo, la squadra non era preparata alla partenza della sua stella ed è stata retrocessa nel 2014, cosa già avvenuta nel 2002 e avvenuta per la terza volta nel 2020.

Garrincha - Que fim levou? - Terceiro Tempo

L’avvento della SAF al Botafogo

Nel 2022, seguendo una tendenza calcistica globale, il Botafogo è diventato una SAF (Sociedade Anônima do Futebol, un tipo di società che gestisce una squadra di calcio). L’acquirente americano che ha acquisito la maggioranza delle azioni del club è stato John Textor.

Textor, nonostante sia americano, è noto per i suoi investimenti nel mondo del calcio. L’imprenditore era già azionista di grandi club come l’Olympique Lyonnais e il Crystal Palace ancor prima di acquisire il Botafogo.

I tifosi del Botafogo erano pieni di speranza per l’arrivo del nuovo leader, immaginando che avrebbe portato prosperità immediata al club attraverso l’iniezione di fondi significativi nell’acquisizione di talenti.

Le cose non sono andate come previsto nel 2022 per il Botafogo. La squadra non ha abbagliato e ha concluso solo all’11 ° posto nel Brasileirão, senza vincere il Campionato Carioca ed essere eliminata in anticipo nella Copa do Brasil.

Ma Textor aveva un piano.

Túlio destaca emoção do título de 95, no Botafogo: 'Eu virei o Maravilha'

(Photo: Arquivo LANCE!)

Il 2023 di Luis Castro e del Botafogo

Luis Castro e il Botafogo hanno iniziato l’anno sotto pressione.

Era innegabile che il club avesse portato alcuni rinforzi pesanti (anche se, fino a quel momento, non erano così significativi come i tifosi del Botafogo avevano sognato).

Arrivarono giocatori come Tiquinho Soares, Eduardo, Marçal, Junior Santos, Adryelson, Victor Cuesta e altri. Con questa squadra nelle sue mani, Luis Castro ha chiuso all’11° posto nel campionato brasiliano, senza prestazioni degne di nota.

L’allenatore molto rispettato, non solo per la sua capacità e comprensione del calcio, ma anche per la sua integrità morale, è stata la prima e unica scelta per la posizione di allenatore da parte della dirigenza Textor.

Il proprietario americano aveva motivi per non continuare con Luis Castro, considerando la prestazione media della squadra nel campionato brasiliano 2022 combinata con un inizio di stagione apparentemente poco promettente.

Il Botafogo ha mancato la fase eliminatoria del Campeonato Carioca, che aveva come campione il Fluminense.

Parte della tifoseria e dei commentatori ha espresso dubbi sull’operato del tecnico portoghese, affermando che il suo ciclo dovrebbe giungere al termine.

Textor e Luis non erano d’accordo con queste affermazioni.

Al momento della stesura di questo testo, dopo 12 turni, il Botafogo si trova in testa al campionato brasiliano 2023, posizione che non deteneva dal 2013.

Non solo, ma questa è la terza miglior stagione dopo 12 turni nella storia del sistema dei “pontos corridos”, dietro solo al Corinthians nel 2017 e all’Atlético Mineiro nel 2012.

La squadra del Botafogo di Luis Castro può essere definita coerente. Con uno stile di gioco ben definito, mirano a dare poche opportunità all’avversario e a capitalizzare le possibilità che ottengono. Con un attacco molto veloce, sfruttando la velocità di Victor Sá e Júnior Santos, la squadra raggiunge un grande equilibrio con giocatori tecnicamente abili come Gabriel Pires, Eduardo e Tchê Tchê.

In difesa, la squadra fornisce la stabilità necessaria. Victor Cuesta e Adryelson formano un’ottima coppia di difensore centrale. Quando entra Phillipe Sampaio, copre bene il ruolo di titolare. Inoltre, i terzini sono in grado di attaccare e recuperare rapidamente ed efficacemente in difesa.

Inoltre, hanno il giocatore nazionale e internazionale altamente qualificato, Tiquinho Soares, che è in ottima forma. L’attaccante ha già segnato 21 gol finora e dovrebbe segnarne altri.

Tuttavia, è necessaria cautela. A questo punto, ci sono solo indicazioni di un buon calcio giocato, senza risultati concreti. Nonostante questo, i tifosi del Botafogo, giustamente, sono soddisfatti della prestazione della loro squadra, soprattutto dopo aver sopportato molte stagioni difficili.

Luís Castro exalta postura do Botafogo em vitória e comenta possível saída do clube - Lance!

(Photo: Vitor Silva/Botafogo)

Luis Castro e la proposta di Al-Nassr

Una notizia ha scosso la scena calcistica brasiliana negli ultimi giorni. La campagna di successo del Botafogo ha attirato l’attenzione internazionale. Come previsto, i nuovi grandi investitori nello sport, Al-Nassr dall’Arabia Saudita, avrebbero fatto un’offerta multimilionaria per assicurarsi i servizi dell’allenatore portoghese.

Secondo quanto riferito, questo desiderio ha il sostegno di un’altra figura portoghese. Si dice che Cristiano Ronaldo abbia richiesto personalmente l’arrivo di Luis Castro.

Le trattative sono avanzate. Le cifre economiche in gioco sono esorbitanti, e si stima che l’allenatore percepirebbe uno stipendio quattro volte superiore a quello attuale.

Non c’è ancora una decisione definitiva, e Luis Castro è noto per onorare i suoi contratti, ma anche John Textor ha ammesso la possibilità della partenza dell’allenatore.

Cristiano Ronaldo liga para Luís Castro para tentar convencer treinador a trocar Botafogo pelo Al-Nassr - FogãoNET

(Photo: Vítor Silva/Botafogo | Al-Nassr/Facebook)

L’eredità indipendente di Luis Castro

CA citati in precedenza, sotto la guida dell’allenatore portoghese, il Botafogo non ha ancora raggiunto risultati tangibili. Tuttavia, sia Luis Castro che la dirigenza del Botafogo sono già diventati un esempio per il calcio brasiliano.

Solo nell’attuale campionato brasiliano (dopo 12 turni), finora sono stati licenziati 10 allenatori e si prevede che questo numero aumenterà in modo significativo entro la fine della competizione.

Ciò indica un’evidente mancanza di continuità nel lavoro degli allenatori, che, unita al calendario estremamente serrato, lascia loro pochissime opportunità di allenare le proprie squadre.

Di conseguenza, i risultati immediati potrebbero non essere imminenti, portando gli allenatori a essere rapidamente scartati.

Luis Castro e la dirigenza del Botafogo hanno dato l’esempio dimostrando che, spesso, perché un’opera mostri il suo lato migliore, ci vuole tempo.

È ora che i giocatori capiscano lo stile di gioco e la filosofia dello staff tecnico e siano in grado di mettere in pratica ciò che imparano sul campo.

Che rimanga in Brasile o che lasci allenare Cristiano Ronaldo, Luis Castro lascia un segno positivo nel calcio brasiliano.

Secondo lei, dovrebbe continuare e inseguire il titolo brasiliano con il Botafogo, o dovrebbe avere la precedenza il sogno di allenare Cristiano Ronaldo?

Seguici sui social network per rimanere aggiornato sulle ultime notizie ed esclusive sul calcio estero: InstagramFacebook e Twitter.

Scritto da Vitor F L Miller.

Ultimi articoli
Tags: Brasileirao, In Evidenza, News

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere