Il Liverpool di Jurgen Klopp è tornato?

Jurgen Klopp Liverpool 2024 pode ser campeão deixará o cargo will leave

È presto per affermare che il Liverpool, che ha incantato il mondo nelle stagioni 2018/2019 e 2019/2020 sotto la guida del tedesco Jurgen Klopp, ha raggiunto lo stesso livello di competitività?

Dopo la devastante vittoria per 4-1 contro il Chelsea, la squadra dell’ovest inglese ha mantenuto sei punti di vantaggio su Manchester City e Arsenal, anche se quest’ultimo ha una partita in meno.

Segui con noi il percorso di Klopp con la squadra, nonché le prospettive per il resto della stagione, quando lascerà la carica.

Seguici sui social per rimanere aggiornato sulle ultime notizie del calcio all’esteroInstagramFacebook e Twitter.

Jurgen Klopp con il Liverpool

Klopp è uno dei grandi allenatori nella storia del calcio, anche se ha ancora molto da dare allo sport, nonostante la sua giovane età.

Ex-giocatore, il tedesco si è adattato meglio fuori dal campo. Ha sviluppato uno stile di gioco molto particolare e ha ottenuto risultati molto consistenti, nonostante le sue peculiarità.

Considerato nel mondo del calcio una persona unica, con un incredibile senso dell’umorismo, personalità e carattere, è un leader naturale.

Iniziò la sua carriera professionale nel 2001 con il Mainz, la stessa squadra con cui si era ritirato come giocatore. Rimase lì per sette anni, fino al trasferimento al Borussia Dortmund nel 2008.

Bundesliga: como Klopp foi de jogador comum a lenda ao salvar Mainz e liderar acesso histórico - ESPN

Immagine: Getty Images

Da quel momento in poi, con la squadra della “Muralha Amarela” (Muro Giallo), ha iniziato a mostrare il suo talento in tutto il mondo.

Con il Dortmund, ha infranto la supremazia del Bayern Monaco, che continua a vincere Bundesliga dopo l’uscita di Klopp dalla sua terra natale.

Ha vinto ben due Bundesliga, oltre a una Coppa di Germania e due Supercoppe.

Dopo il titolo nazionale nella stagione 2011/12, il Bayern ha vinto tutte le edizioni successivamente e il Borussia è stato vicecampione sei volte. Questo per evidenziare l’importanza dei titoli conquistati dall’allenatore.

Menzione d’onore alla finale di Champions League raggiunta da Klopp, ma questa volta i bavaresi hanno avuto la meglio.

Jürgen Klopp: A world-class coach, made in the Bundesliga | Bundesliga

Immagine: Getty Images

Così, Klopp arrivò al Liverpool già con lo status di grande allenatore. Ma sarebbe stato in grado di dimostrare il suo lavoro in un club così grande che stava attraversando una fase complicata?

Jurgen giunge nel 2015 con molte aspettative, poiché l’ultimo grande titolo del Liverpool era stato la Champions League nella stagione 2004/2005. Prima di questo, l’ultima Premier League risaliva già a 25 anni fa, un periodo eccessivo per una grande squadra di questa portata.

Immediatamente, mise i Reds sotto i riflettori. Affrontò il Siviglia nella finale di Europa League dell’UEFA, ma fu sconfitto. Va notato che la rosa a sua disposizione era limitata, con poche opzioni di qualità per ogni posizione. Tuttavia, riuscì a tirare fuori il meglio da ogni giocatore e a sfiorare il titolo.

Vedendo le capacità del suo allenatore, la dirigenza del Liverpool immaginò dove avrebbe potuto arrivare con i giocatori giusti. Un altro punto interessante di questo allenatore è che quando chiede un acquisto, raramente il giocatore “fallisce”.

Dalla sua arrivata, il tedesco ha portato cinque giocatori assolutamente fondamentali per le sue conquiste, che hanno formato la spina dorsale degli anni gloriosi che stavano per arrivare.

Alisson Becker, Van Dijk, Mané, Firmino e Salah.

In un primo momento, le cifre pagate per questi giocatori hanno spaventato i tifosi e i media, poiché venivano considerati alti. Questi non erano giocatori conosciuti a livello mondiale, ma considerati ottimi atleti con buone prospettive di crescita.

Sotto la guida di Klopp, ciò è diventato realtà e gli investimenti sono stati giustificati rapidamente.

Nel 2017/18, l’allenatore portava la squadra dell’ovest inglese a un’altra finale di Champions League. Nel match segnato dagli errori del portiere Karius, Jurgen vide il titolo sfumare nell’ultimo incontro, ancora una volta.

Ma lui e la sua squadra combattiva non si sarebbero arresi. Tornarono in finale la stagione successiva.

Dopo 15 anni, il Liverpool conquista l’Europa. Klopp vince la Champions League per la prima e unica volta, almeno finora.

Un altro fatto importante fu la vittoria del titolo del Club mondiale della FIFA, ottenuta contro il Flamengo. Nonostante fosse il vincitore di cinque Champions League, il Liverpool aveva perso tutte le precedenti edizioni del mondiale per club.

Un anno dopo, nel 2019/2020, la redenzione totale. Il Liverpool si laurea campione della Premier League dopo incredibili 30 anni. La campagna fu impeccabile e sollevarono il trofeo con 99 punti impressionanti.

Due stagioni dopo, Klopp e i suoi giocatori sfiorano il successo due volte. Sono vicecampioni in Champions League, perdendo contro il Real Madrid, ancora una volta, e perdono la Premier League contro il Manchester City dopo una lotta elettrizzante (93 e 92 punti). Nonostante ciò, sollevano la Coppa di Lega Inglese e la FA Cup.

Posto questo, nella stagione precedente, il Liverpool ha avuto un calo. Ha iniziato il campionato nazionale molto al di sotto delle prestazioni degli anni precedenti e non è riuscito a qualificarsi per la Champions League, come da tradizione.

Molti, compreso chi vi scrive, credevano che il ciclo di Klopp con il club fosse giunto al termine. Dopo tutto, sono nove stagioni alla guida dell’istituzione. In questo periodo, gli attriti e i fattori motivazionali sono inevitabili.

Le acquisizioni richieste dall’allenatore stavano contraddicendo le statistiche e non davano i risultati sperati, come Darwin Nuñez e Luis Diaz. D’altra parte, Sadio Mané, che aveva partecipato a tutti questi anni di successi, lasciava la squadra per unirsi al Bayern Monaco.

In ogni caso, la dirigenza e lo stesso allenatore credevano che fosse solo una questione di adattamento e che, con la giusta preparazione, i Reds avrebbero potuto tornare a sorridere presto.

Jürgen Klopp's verdict on Liverpool's Champions League final win - Liverpool FC

Immagine: Riproduzione Liverpool FC

Il Liverpool del 2023/24

All’inizio della stagione, il Liverpool era lontano dall’essere considerato favorito, specialmente alla luce delle prestazioni precedenti. Oltre a Manchester City e Arsenal, che hanno gareggiato per il titolo fino alle ultime giornate, il Chelsea ha speso fiumi di denaro per assemblare una buona squadra.

Altre squadre come il Newcastle e il Brighton sembravano essere più pronte a partire in vantaggio.

Ma le cose sono diverse. Di fatto, Manchester City e Arsenal stanno facendo bene, essendo addirittura in testa con lo stesso numero di punti, se il Liverpool non fosse entrato in gioco.

Dopo una prima giornata senza brillare e il pareggio per 1-1 contro il Chelsea, i Reds hanno iniziato a accumulare vittorie, una dopo l’altra, senza fare troppo rumore.

Hanno subito una sconfitta contro il Tottenham, quando gli Spurs sembravano stessero scappando in testa, ma è stata l’unica finora.

Manchester City, Arsenal e Tottenham sono iniziati anche loro molto bene, ma ad un certo punto hanno iniziato a perdere partite e il ritmo che avevano.

Nel frattempo, il Liverpool poteva anche pareggiare di più, ma non usciva mai dalle partite senza almeno un punto.

Ciò ha comportato un vantaggio di sei punti rispetto a Manchester City e Arsenal, nonostante i Cityzens abbiano una partita in meno.

La questione principale è che lo stile di gioco distintivo di Klopp, che sembrava essersi perso l’anno scorso, basato sull’intensità e sulla pressione avversaria, intrappolandolo nel suo campo di difesa, era solo addormentato.

Ci sono state molte buone prestazioni finora, ma quella del 31 gennaio contro il Chelsea è stata semplicemente devastante.

La partita è finita 4-1 per i Reds, ma avrebbe potuto facilmente superare la doppia cifra. Darwin Nuñez ha colpito il palo incredibili quattro volte, di cui una su un rigore fallito.

Sono state 28 conclusioni e un’imprescindibile intensità. Nonostante il possesso palla fosse equilibrato (51% Liverpool e 49% Chelsea), ogni volta che la squadra di Klopp aveva la palla, era estremamente acuta e riusciva a finalizzare le azioni. Il Chelsea, invece, scambiava passaggi senza senso e senza obiettività, segnato anche dalla solidità difensiva del suo avversario.

Finora, il Liverpool ha il miglior attacco, la miglior difesa e, ovviamente, il miglior saldo reti.

Giocatori come Dominik Szoboszlai, Luis Diaz e Darwin Nuñez hanno avuto una crescita di rendimento stupefacente, inserendosi con maestria in ciò che chiede l’allenatore tedesco. Senza dimenticare l’idolo eterno, Salah, attualmente infortunato e ancora fuori dai campi da gioco.

Non è una garanzia che il Liverpool conquisterà il titolo, ma al momento è il favorito per farlo. È una squadra che, anche se ha perso giocatori importanti nelle ultime stagioni, ha un allenatore e altri giocatori abituati a vincere, a differenza del caso dell’Arsenal nella scorsa edizione.

Certo, è preoccupante avere il Manchester City nel retrovisore, ma il calcio presentato dal Liverpool non è affatto inferiore a quello del suo rivale.

La prossima partita sarà fondamentale, quando affronteranno gli Arsenal, desiderosi di cancellare la “pipocada” dell’anno scorso e finalmente tornare a vincere la Premier League. Nel caso in cui la vittoria di Manchester e Londra si verifichi, il divario potrebbe ridursi a tre punti. Con la partita in meno del Manchester City, in caso di vittoria, sorpasserebbero i Reds in soli due turni.

Tuttavia, ci sono molti “se” menzionati. Il campionato si svolge giornata dopo giornata e la verità è che il Liverpool ha il momento a suo favore.

Questa sarebbe un’uscita storica per consentire a Klopp di congedarsi nel modo che merita. Anche se ha un contratto fino al 2025, ha già dichiarato che lascerà l’incarico alla fine di questa stagione, poiché sostiene di non avere più energia per la funzione.

Credete che il Liverpool sarà campione, o Pep Guardiola e i suoi giocatori continueranno a collezionare titoli nazionali? E l’Arsenal, riuscirà a redimersi dal passo falso del 2022/23? Commentate.

Klopp anuncia que sairá do Liverpool ao fim da temporada: "Estou ficando sem energia" | futebol inglês | ge

Immagine: Reuters

Scritto da Vitor F L Miller.

Ultimi articoli
Tags: In Evidenza, Premier League

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere